Per costruire una casetta in legno nel proprio giardino, ma in assoluto per costruire qualsiasi opera edilizia, si necessita della richiesta del Permesso di Costruire o della presentazione di una DIA, o Denuncia di Inizio Attività, al Comune redatta da un tecnico abilitato, che possono essere un geometra, un ingegnere o un architetto.

 

Questa tipologia di documentazione poi ovviamente andrà presentata in qualsiasi caso, che si tratti semplicemente si una qualsiasi opera come magari una lastra poggiata sul terreno, come anche una piscina costruita nel terreno ad esempio.

 

E dal momento in cui ogni Comune ha un suo Regolamento Edilizio ovviamente, è consigliabile rivolgersi all’Ufficio Tecnico del Comune in cui sorgerà la casetta in legno e chiedere informazioni al riguardo per assicurarsi che si possa fare tutto, e che soprattutto non ci siano delle normative contro cui si andrebbe di incappare infrangendole e magari in quel modo andando ad incorrere beghe giudiziarie con i propri vicini.

Nel caso in cui la casetta fosse di piccole dimensioni, che tendenzialmente in base al comune le misure possono variare:

  • Dai 6 ai 20 mq, a quel punto allora rientrerebbe nell’edilizia libera pertanto necessiterebbe di una semplice comunicazione d’installazione e niente di più.

 

I vincoli principali infatti sono le dimensioni e le altezze, le distanze da confini o strade e vincoli di carattere ambientale o paesaggistico, poichè ovviamente a quel punto si andrebbe a ledere il diritto altrui e la libertà delle altre persone nel costruire una casetta in legno.

 

  • La buona notizia tuttavia è che non servono calcoli strutturali o antisismici, ma è comunque consigliabile rivolgersi ad un geometra o architetto della vostra zona per redigere le necessarie pratiche.

 

Un fattore importante da tener conto è che per essere isolata dall’umidità e durare nel tempo quindi, la base delle casette in legno deve essere realizzata attraverso prima un passaggio fondamentale ed essenziale per la durabilità della struttura, quale uno scavo di circa 30 cm per tutta la dimensione del piano, isolandolo con del pietrisco.
La base a quel punto basterà trattarla con una semplice vernice isolante e/o dotarla di una copertura resistente con pratici pannelli alveolari o realizzare una semplice soletta.

 

Giardiniere a domicilio Roma: da Dvr un servizio a 360°